Home

Preseleziona la ricerca

Il Medioevo all'ombra del Monte Tancia

Da Montenero Sabino a Contigliano passando per Monte San Giovanni in Sabina

Un tour di 30 km per i borghi antichi che sorgono sulle alture all’ombra del Monte Tancia, da Montenero Sabino, splendido villaggio adagiato su un costone, a Contigliano, alle porte della Valle Santa e di Rieti, passando per alcuni paesi dal fascino incantato nella Val Canera, in cui ritrovare, fra archetti, vicoli, scale, portali e chiese antiche il piacere di scoprire la storia, l’arte e le tradizioni che si celano fra i verdi boschi e le dolci colline di questo angolo “nascosto” di Sabina.

  • Artistici - Culturali
  • Natura e Relax
  • Automobile

immagine della tappa a Montenero Sabino

Immagine di Montenero Sabino

Prima tappa del nostro itinerario all’ombra del Monte Tancia, una delle vette più elevate della parte settentrionale dei Monti Sabini, è Montenero Sabino, che raggiungiamo da Roma prendendo l’uscita Fiano Romano dell’A1 e proseguendo per circa 30 km sulla Salaria in direzione Rieti, fino all’indicazione per il paese. Il borgo, dalla chiara connotazione medievale, si sviluppa in modo curioso su un costone, tra due torrenti, lungo un’unica strada, Via Roma, ai lati della quale si snodano due strette file di case e che, dallo sperone su cui domina il Castello, risalente all’XI secolo, scende fino al punto opposto del paese, che culmina con la Chiesa di San Cataldo. Quest’ultima, dedicata al Santo patrono, è di origine medievale, anche se dello stile antico conserva solo il lato destro, essendo stata ristrutturata nel 1700. All’interno da ammirare pregevoli affreschi d’epoca barocca, stucchi e una scultura in legno del 1400, raffigurante la Madonna. Prima di ripartire dobbiamo assolutamente assaggiare la ciambella all’anice, dolce tradizionale delle feste popolari.

 

immagine della tappa b Cerchiara (frazione di Rieti)

Immagine di Cerchiara (frazione di Rieti)

Proseguendo verso Rieti sulla Provinciale Tancia, tracciando un suggestivo percorso circondati dalla presenza imponente delle montagne che affiancano la strada, caratterizzate da una natura di un verde scuro e intenso, incontriamo la piccola frazione di Cerchiara, splendido paesino medievale che domina, dall’alto della sua piccola collina, la boscosa Val Canera. Da visitare qui la Chiesa protoromanica di Santa Maria, chiamata oggi “dei Santi Martiri”, appena fuori dalla porta di accesso alle mura del paesino, mentre nel cuore del nucleo antico c’è la Chiesa barocca di San Tommaso, che custodisce un pregevole dipinto del 500 recentemente restaurato.  

immagine della tappa c Collebaccaro (Frazione di Contigliano)

Immagine di Collebaccaro (Frazione di Contigliano)

Penultimo paesino all’ombra del Tancia è Collebaccaro – frazione del comune di Contigliano - una terrazza naturale sul Terminillo e sulla piana reatina, il cui nucleo abitativo, caratterizzato da stretti vicoli che si arrampicano fra gli alti palazzi dalle architetture che ricordano il Medioevo, è racchiuso nelle mura di quello che anticamente era il Castello, del quale è ancora visibile, dall’esterno del paese, la sua struttura originaria. Scendendo di nuovo per la strada che conduce sulla provinciale, incontriamo sulla sinistra quella che fu fino ai primi del ‘900 la dimora del famoso baritono Mattia Battistini – oggi una sede del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma - mentre di fronte, sulla destra, un piccolo viale alberato ci conduce alla graziosa Chiesa di San Francesco a Collebaccaro, che custodisce al suo interno le tombe del cantante e della moglie.

immagine della tappa c Contigliano

Immagine di Contigliano

Il nostro tour si ferma a Contigliano, uno dei borghi medievali più ben conservati di tutta la Sabina, in cui, oltre a visitare le due splendide Chiese di Sant’Antonio e di San Michele Arcangelo - la prima antistante la Porta dei Santi, attraverso cui si accede alle caratteristiche viuzze acciottolate che si snodano all’interno delle antiche mura fortilizie, mentre la seconda svetta dal punto più alto del paese, dominando la piazza principale del borgo antico, Piazza Vittorio Emanuele.

Se siete rimasti incantati da borhi e panorami e volete fermarvi un giorno in più vi suggeriamo di soggiornare presso la Locanda Bellarmino.

Lascia un commento


Notice: Undefined index: displayCookieConsent in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/inc/footer.php on line 140